Pergolizzi: “I gol in casa li subiamo per i ritmi troppo alti”

Le dichiarazioni di mister Pergolizzi al termini di Palermo-Cittanovese, terminata 4-1 per i rosanero

0

Rosario Pergolizzi, al termine della sfida tra Palermo e Cittanovese, ha incontrato i giornalisti in sala stampa, per le dichiarazioni post partita.

Ennesimo gol subito in casa. Pergolizzi spiega il motivo

Mister Pergolizzi ha spiegato le cause che portano il Palermo ha subire continuamente gol: “Subiscono il gol in casa per me, per farmi arrabbiare. E ciò accade, spesso, perché gli avversari non si devono fare arrivare in area. Gli avversari vanno affrontati lontani dalla nostra porta. A volte, sarebbe utile essere meno belli e più cinici, magari con qualche fallo preventivo che permetta anche di rallentare le azioni avversari. Siamo abituati a giocare a certi ritmi perché anche il pubblico ci spinge, ma non possiamo mantenere lo stesso ritmo per un’ora e mezza quindi, a volte, sarebbe più utile rallentare per evitare di prendere gol“.

Nessun tentativo di fuga secondo mister Pergolizzi

“Sono convinto che in questo campionato non ci sarà alcuna fuga e quelle quattro-cinque squadre lotteranno fino alla fine. Forse, solo a poche giornate dal termine, si deciderà il campionato. Per questo motivo, non chiedo mai i risultati degli altri ma chiedo sempre il mio. Dentro la mia testa so come dobbiamo vincere questo campionato”.

Su Sforzini, autore del gol del 4-1, all’esordio

Il tecnico rosanero ha voluto esprimere anche un pensiero sul nuovo arrivo Ferdinando Sforzini: “È stato bravo Felici a mettere una gran palla per Sforzini. Il giocatore non lo giudico io; è stato l’ennesimo sforzo della società che ha messo a disposizione due calciatori per ruolo. Ma ripeto che ognuno dei miei ragazzi si sta comportando bene, da un punto di vista umano, anche se è normale che chi gioca meno possa essere un po’ più arrabbiato. Ma poi gli passa. Compito del tecnico è quello di fare delle scelte per il bene della squadra”.

“Sforzini e Ricciardo possono giocare insieme solo se la squadra viene impostata in un certo modo. Con due attaccanti di peso occorre un trequartista oppure una mezzala che attacchi gli spazi”.

Sesta vittoria consecutiva dei rosanero

Sui record e sulle statistiche: “I record fanno piacere ma a me interessa il risultato finale. Ciò che guardo è l’atteggiamento della squadra e mi preoccupo più di certe situazioni. Sappiamo che un campionato si vince anche grazie a determinati episodi e io spero di poter limitare i danni quando arriveranno momenti negativi e di dare il meglio durante tutta la stagione”.

Questione tattica sul centrocampo del Palermo

Infine, Pergolizzi si è soffermato su una questione tattica, parlando di Martin: “Se riusciamo a far ruotare i centrocampisti sarà possibile evitare che Martin possa essere pressato dagli avversari. In questo modo sarebbe anche più facile far girare più la palla, con l’aiuto degli altri due di centrocampo”.

[adrotate banner="18"]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui