Mirri: “Vincere la D era un’impresa dovuta, ora guardiamo avanti”

0

Oggi pomeriggio è stata indetta una conferenza stampa dalla società di viale del Fante nella quale è stato compiuto un resoconto dell’ottima stagione sportiva disputata dal Palermo, si è parlato delle situazioni interne e del prossimo campionato di serie C.

IL COMMENTO SULLA SERIE D

Il presidente rosanero Dario Mirri, ai microfoni del Renzo Barbera, insieme al Sindaco di Palermo Orlando, commenta così la vittoria del campionato di serie D: “Vincere era un’impresa dovuta, ho assunto personalmente la responsabilità morale di ciò. E’ stata una vittoria meritata nonostante l’interruzione del campionato per l’emergenza sanitaria. La nostra è una squadra vera che ci ha rappresentati. E’ stato conquistato tutto con gambe, polmoni, organizzazione e cuore della città”.

“Il mio compito – continua Mirri – è stato quello di trasmettere senso di appartenenza e passione. Più di 10 mila persone che hanno dimostrato appartenenza, stessa cosa per gli sponsor. Anche i giocatori che nell’immaginario collettivo sono giudicati male. Tutti hanno compreso cos’è il Palermo. Abbiamo rispettato e riconosciuto ciò che è dovuto, anche premio promozione a cui in parte della squadra ha rinunciato. Questo è un successo maggiore della promozione. Si può vincere, si può perdere, ma con senso di appartenenza – ribadisce il presidente -. In poco tempo abbiamo ricostruito le fondamenta, per me è un successo anche aver assunto ex dipendenti, ben 5 e adesso pure un sesto”.

TESTA ALLA PROSSIMA BATTAGLIA

Inevitabile il commento anche sulla prossima stagione e su quello che il Palermo sarà chiamato a dimostrare: “La serie C è complicata. Un dovere diventa una possibilità. Noi mettiamo competenze, risorse e forza ma se siamo 30 mila allo stadio è tutto meno complicato. Il ruolo dei tifosi è determinante. Non dobbiamo guardare indietro, ma avanti”.


VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui