Villafrati, il doppio dramma di Fabio e della sua famiglia: “Andrà tutto bene”

UN MESSAGGIO DAL PAESE DELLA "ZONA ROSSA"

0

Un messaggio, accorato e civile, arriva da un abitante del piccolo centro urbano di Villafrati, da poche ore zona rossa, che ha scelto il nostro giornale per raccontare, tramite un video, la situazione sua e della sua famiglia. Il Coronavirus è arrivato in tutto il mondo dalla Cina. Questa malattia virale ha impattato sulle vite degli uomini con la stessa forza di un ciclone lasciando, dietro il suo moto rotatorio, la paura, i contagiati e i decessi. Il Governo presieduto da Giuseppe Conte ha varato un decreto, modificato spesso in corsa, per contenere il flusso della pandemia. Un atto dovuto per proteggere la vita degli italiani. Ma queste restrizioni hanno fortemente condizionato la vita di tutti noi cambiando radicalmente la nostra quotidianità. In peggio, ovviamente. Il Covid-19 sta mettendo in ginocchio tante famiglie del nostro Paese: una cruda testimonianza della realtà attuale ci arriva da Fabio Cassata che vive a Villafrati, il paesino nel palermitano dichiarato “zona rossa” in virtù dei 69 contagi. Il focolaio che spaventa la comunità è scoppiato a “Villa delle Palme“, una residenza sanitaria che accoglie i soggetti definiti “fragili”.

Villafrati-Coronavirus

IL DOPPIO DRAMMA DI FABIO CASSATA

Una famiglia messa a durissima prova dall’avvento tirannico del Coronavirus. Fabio Cassata vive a Villafrati insieme alla moglie Marilena Di Natale ed ai suoi due figli di sette e quattro anni. Marito e consorte lavorano alla commessa “Wind” di Almaviva Palermo che, per adesso, è stata bloccata per la minaccia portata dal Covid-19. Stanno ultimamente utilizzando ferie e cassa integrazione per rimanere a casa, visto che nel loro servizio non è stato ancora abilitato l’uso dello smart working. Da tempo, i due fanno i pendolari per recarsi a lavoro a Palermo in via Filippo Cordova, sede del call-center. Con la decisione di rendere Villafrati “zona rossa“, il paesino è stato completamente isolato dal resto del mondo: nessuno può entrare o uscire senza permesso. La famiglia, mentre resta barricata in casa, vive due drammi che potrebbero minare il futuro: la paura per il lavoro, infatti, s’impasta con la tensione di avere il virus sulla soglia di casa. Una doppia preoccupazione per due genitori che devono provvedere al sostentamento di due figli piccoli, Ettore e Paride, di 7 e 4 anni.

IL VIDEOMESSAGGIO DI FABIO CASSATA

Ecco il videomessaggio di Fabio Cassata che descrive l’attuale situazione di disagio che vive la sua famiglia nella “zona rossa” di Villafrati:

Ciao a tutti, qui la situazione non è semplice. Fortunatamente, ormai da settimane, i miei concittadini hanno rispettato le regole: la quarantena è stata fatta in modo costante, tutte le attività sono state chiuse, eccetto gli alimentari e le farmacie, e si è rispettato al massimo lo stare a casa. Questo aiuterà, spero abbia aiutato, l’evitare di diffondersi del virus perché 40 dei dipendenti di ‘Villa delle Palme’ vivono a Villafrati. In un paese di 3.000 anime, 40 dipendenti del paese sarebbe davvero un dramma. Spero soltanto che la cosa finisca il prima possibile e che tutti stiano bene. In questo momento ci sono decine e decine di persone chiuse in quella strutture mentre noi siamo rinchiusi nelle nostre case. Hanno bloccato gli accessi al centro abitato, siamo presidiati dalle forze dell’ordine e si esce solo con dp personali ed il meno possibile. Noi abbiamo scorte in casa per almeno 10 giorni, quindi a meno che non ci sia qualcosa d’urgente, nessuno da questa casa uscirà nei prossimi giorni. Fino ad ora sono uscito solo io esclusivamente per reperire generi alimentari e farmaceutici. Stiamo tutto bene. Andrà tutto bene…

Il video contiene una contrapposizione che sintetizza il momento attuale di tantissime famiglie italiane: le parole spezzate dall’angoscia di Fabio Cassata fanno da contraltare alle urla genuine e giocose dei suoi due bambini. Due mondi che affrontano in modo diverso il dramma portato dal Coronavirus

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui