Ludos, Licciardi: “Agli ottavi per una partita inedita..”

0

Dopo un ottimo terzo posto raggiunto attualmente in campionato, la Ludos Palermo torna ad affrontare una gara della Coppa Italia Serie C. Contro la Sicula Leonzio, al turno preliminare, le rosanere hanno dominato sia all’andata che al ritorno. Ora agli ottavi di finale, la squadra palermitana dovrà cimentarsi in una sfida inedita, quella tra Ludos Palermo e Como.

OTTAVI DI FINALE

L’avversaria di domenica 1 dicembre, al Pasqualino di Carini ore 14:30, sarà il Como. Una squadra del nord che la compagine di Mister Licciardi non ha mai incontrato: “Siamo incappati ad affrontare una squadra del Girone A della Serie C, il Como. Siamo agli ottavi, è un incontro inedito. Sarà una partita secca, siamo stati fortunati nel sorteggio perché giocheremo in casa. Il tifo sarà importante, loro sono secondi in classifica e ambiscono decisamente alla promozione. Tra tutti e quattro i gironi della Serie C, il Como è rinomato per essere una delle squadre favorite alla promozione. Possiedono anche giocatrici provienenti da categorie superiori, sarà dura”.

LA VOGLIA DI AFFRONTARE UNA REALTA’ DEL NORD

Le giovani calciatrici della Ludos si trovano, quindi, ad affrontare una realtà diversa rispetto alle squadre del girone in campionato. Nel girone delle palermitane si arriva a giocare sino in Abruzzo. “Le motivazioni vengono da se – ha dichiarato Antonella Licciardi -. Emerge l’orgoglio da siciliani, più che da palermitani in questo caso. È da tanto che non ci confrontiamo in realtà che sono del nord. Da circa dieci anni, quando giocavamo in A2. Le ragazze – ha continuato l’allenatrice – sanno di incontrare una squadra molto fisica, con un’altezza media maggiore rispetto a noi. Ma non è l’altezza che conta, noi abbiamo altre qualità che sicuramente metteremo in campo per cercare questa vittoria che sicuramente darebbe un bello slancio al prosieguo della nostra stagione”.

DA NEOPROMOSSA A SOLIDA REALTA’

La Ludos Palermo lo scorso anno era neopromossa in Serie C e la differenza tra questo campionato e quello passato, secondo il tecnico delle rosanero, emerge nelle partite: “La squadra rispetto allo scorso anno ha qualcosa in più, le calciatrici che sono arrivate hanno fornito maggiore qualità. L’anno scorso eravamo una neopromossa mentre quest’anno siamo una delle compagini che ambiscono ad una eventuale promozione in B. Le avversarie ci affrontano in un altro modo, eravamo la sorpresa e siamo arrivate da neopromosse terze. In questa stagione le partite sono molto più complicate. I risultati continuano ad essere positivi ma con maggiori difficoltà rispetto all’anno passato”.

SEGUI I NOSTRI PROFILI SOCIAL: FACEBOOK E INSTAGRAM.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui